IL PAESAGGIO DOLCE (Pratiche di Comunità per le Scale dell’Abitare)



Il progetto ha l’obiettivo di potenziare le competenze delle strutture del Servizio Assetto del Territorio, di operatori pubblici e privati e liberi professionisti in tre ambiti tematici per ciascuno dei quali si prevedono lezioni frontali, workshop ed eventi finali:


AMBITO TEMATICO N. 1

La pianificazione paesaggistica e il nuovo PPTR: sostenibilità ambientale tra procedure amministrative e nuove strategie di sviluppo


AMBITO  TEMATICO N. 2

Percorsi formativi di rafforzamento delle competenze specifiche in materia di “Abitare Sostenibile” e “Qualità dell’Architettura”


AMBITO TEMATICO N. 3

Percorsi formativi di rafforzamento delle competenze specifiche in materia di “Norme per la Rigenerazione Urbana-Legge Regionale n. 21 del 2008”


I percorsi formativi condivideranno la medesima filosofia di processo e saranno orientati verso la focalizzazione di pratiche di comunità negli ambiti pianificazione paesaggistica, rigenerazione urbana e abitare sostenibile: le tre scale dell’abitare, affini e contigue.

Le Unioni dei Comuni della Messapia e dell’Unione dei Comuni Terre d’Oriente hanno fatto proprio il principio “paesaggio=patrimonio” e funzione principale delle Unioni è proprio la promozione dello sviluppo socio-economico del territorio di riferimento  e  l'equilibrato assetto del territorio nel rispetto e nella salvaguardia dell'ambiente naturale e della salute dei cittadini.

Tra le attività ed i ruoli dell’Unione di Comuni della Messapia e delle Terre d’Oriente rientrano anche quelli della definizione d’iniziative omogenee di qualificazione del paesaggio urbano e naturale, la cura, la manutenzione e la valorizzazione paesistica ed ambientale del territorio e degli ambiti urbani, azioni strategiche per attuare un equilibrato sviluppo del territorio.



Il progetto “PartecipAZIONE - Competenze e Processi per un Nuovo Dialogo Sociale” mette in rete delegati/operatori delle associazioni sindacali di CISL - Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori e datoriali di CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L’ITALIA al fine di creare una RETE di COOPERAZIONE che in maniera bilaterale riesca a individuare delle politiche di sviluppo locale innovative ed efficaci, in grado di realizzare il cambiamento.

Ha una durata di 400 ore ed è destinato a 40 delegati/operatori , 20 per bacino territoriale di Taranto e Lecce.

Si tratta di un intervento formativo volto alla promozione di competenze di capacity building necessarie allo sviluppo e gestione dei processi di interrelazione e dialogo sociale (pubblico/privato, datoriale/sindacale) che sostengono l’implementazione di strumenti normativi, programmatici e negoziali nelle seguenti tematiche:

1. contrattazione di secondo livello;

2. promozione dell’occupazione giovanile (con particolare riferimento al contratto di apprendistato);

3. inserimento/reinserimento lavorativo delle donne e degli over 55 nel mdL;

4. processi di innovazione (reti, filiere, etc..);

5. autoimprenditorialità e imprenditorialità;

6. ruolo e contributo delle parti sociali nei processi di programmazione e sorveglianza nei PO dei Fondi Strutturali Europei.